Vinci Salvini, la campagna elettorale si gioca a punti

Un tempo era VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO. Oggi è VINCI SALVINI!

Sì sa, i tempi sono cambiati e i social network hanno assunto sempre di più un ruolo centrale nella nostra vita.

Nella recente indagine svolta da We are social, risulta che su 59,33 milioni di persone che costituiscono la popolazione totale in Italia circa 43,31 milioni utilizza Internet e 34 milioni sono attivi sui social media. Ogni giorno trascorriamo 6 ore  connessi, quasi il doppio del tempo che dedichiamo a guardare la TV.

Leggendo questi dati non è difficile credere che quelle che si svolgeranno il prossimo 4 marzo saranno le elezioni politiche più social di tutti i tempi nel nostro Paese.

Rispetto alle ultime elezioni politiche che si svolsero nel 2013 le cose sono notevolmente cambiate. Non è più soltanto il Movimento 5 Stelle a puntare sulla presenza sui social network, ma anche altri leader politici come Matteo Renzi e Matteo Salvini hanno deciso di investire su una campagna elettorale online.

Vinci Salvini, quando la campagna elettorale si fa a punti

Lo scorso martedì sulla pagina Facebook di Wannabe Agency abbiamo fatto un giochino. Farvi riconoscere quale campagna fosse fake tra Amadori, Carlino, Rana e Salvini. Sappiate che una di queste esiste veramente. Quella di Matteo Salvini. So già che starete pensando che questa sia una fake news ma, NO, non è così. È tutto vero.

Come funziona. Ti colleghi sul sito www.salvinipremier.it e ti registri tramite un contatore di like. Per proseguire accetti i termini e le condizioni. Equivale a dire che dichiari di essere consapevole che la società proprietaria del sito potrà avere accesso ai tuoi dati personali. Leggendo l’informativa potrai capire che i dati “sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti”.

Ok. Ora sei pronto a partecipare. Per ottenere il premio, che a breve ti spoilererò, bisogna accumulare punti. Un po’ come funzionava un tempo con i bollini della spesa. Per farlo è necessario mettere un bel like ai post sulla pagina ufficiale di Matteo Salvini ed essere molto veloci. Infatti, gli utenti che per primi mettono MI PIACE ottengono un punteggio maggiore. Esiste una vera e propria tabella che regolamenta il punteggio.

Curioso di sapere cosa vinci? Il vincitore giornaliero potrà ricevere una telefonata con Matteo Salvini e un post con la propria foto sui canali social del leader della Lega. Il vincitore settimanale potrà incontrare Salvini per un appuntamento riservato che, nel caso in cui si desiderasse, potrà essere poi pubblicato tramite video sulle diverse pagine.

vinci-salvini

Nessuno può mettere Facebook in un angolo

Lo scorso 18 dicembre Facebook ha pubblicato una diffida contro l’engagement-baiting. Così, infatti, si legge su newsroom.fb.com:

“People have told us that they dislike spammy posts on Facebook that goad them into interacting with likes, shares, comments, and other actions. For example, “LIKE this if you’re an Aries!” This tactic, known as “engagement bait,” seeks to take advantage of our News Feed algorithm by boosting engagement in order to get greater reach. So, starting this week, we will begin demoting individual posts from people and Pages that use engagement bait”.

Quindi Facebook penalizza tutte le pagine che utilizzano ripetutamente e sistematicamente l’engagement-bait per aumentare artificialmente la diffusione dei post nel News Feed. Esattamente come avviene nella strategia prevista dai social media manager di Salvini. Forse qualcosa deve essere andata storta durante il briefing?