Twitter per lavoro e personal branding

Dopo il post dedicato all’utilizzo di Twitter nel social media marketing lato aziende, oggi parliamo di come migliorare produttività e personal branding con i mezzi offerti dal microbligging.
Ecco quindi 3 idee per un utilizzo “laterale” dei 140 caratteri disponibili:

  1. Cercare lavoro al tempo dei social network come scrivevo qualche giorno fa. Un metodo alternativo può essere quello di inserire delle parole chiavi specifiche inerenti alla posizione lavorativa cercata. In questo caso Google ci aiuta. Ad es. sei un programmatore WordPress? Guarda qui :) Google a recentemente tolto la ricerca social dal suo motore di ricerca, quindi dobbiamo inserire le parole chiavi direttamente su Twitter.
    .
  2. Essere informato. Twitter ti dà la possibilità di catalogare le persone che segui in specifiche Liste. Ti consiglio di utilizzarle per incanalare flussi di notizie omogenee. Otterrai un feed reader suddiviso per argomento trattato e scambiare opinioni in tempo reale. Molti giornalisti usano questo mezzo per restare sempre aggiornati su ciò che accade nel mondo.
    .
  3. Gestire il personal branding. Se sei tra quelle persone attive su web che producono contenuti non ignorare Twitter. Come te cerchi infomazioni altri lo faranno con te, quindi puoi utilizzarlo come megafono naturale per tutto quello che scrivi. Considera poi che che grazie all’integrazione con Linkedin puoi avere un ulteriore cassa di risonanza diretta job oriented.

Insomma, queste sono solo alcune delle possibili idee su come trarre vantaggio da Twitter.
Tu come lo utilizzi, hai altre proposte?

.