TED Conference, il buzz viaggia in taxi

Il buzz marketing, più comunemente riconosciuto come passaparola, ha un requisito fondamentale: l’individuazione dei cosiddetti influencers, ovvero persone autorevoli da cui far partire le informazioni che, da lì il loro nome, possono influenzarne delle altre ed innescare così il meccanismo del passaparola.

Quelli di TED, che ne sanno sempre una più del diavolo, hanno deciso di sfruttare al meglio questo canale virale per diffondere il loro verbo in Argentina, terra del fuoco e del tango, ma non certo di conoscenti delle TED Conference: nessuno, o quasi, ne aveva mai sentito parlare.

Buenos Aires è una città in cui il taxi è uno dei mezzi di trasporto più utilizzati, in particolar modo dagli uomini d’affari e dalle persone che si recano nelle grandi città per motivi di lavoro: il target ideale delle TED.

Perciò quali migliori influenzatori per far conoscere l’esistenza delle TED Conference in Argerntina se non i tassisti?

Quindi prendete 50 tassisti che portano a spasso una media di 20 persone al giorno e portateli come uditori ad una TED Conference. In una settimana di lavoro, semplicemente parlando con i loro passeggeri, avranno coinvolto 7000 possibili interessati: 7 volte tanto i reali conoscitori delle TED Conference a Buonos Aires.

Il prossimo passo sarà quello di coinvolgere i parrucchieri, altra categoria di influencers da non sottovalutare!

Se volete dare un’occhiata più da vicino a come è stata realizzata l’operazione eccovi il video:

.