Se Dribbble non è abbastanza, c’è Dribbbleboard

Se pensavamo che Dribbble fosse il top per sfogliare ed essere ispirati dalle creatività e dai visual di designer, non avevamo ancora utilizzato Dribbbleboard. Cosa fa? Niente. Se non ripresentare le immagini postate su Dribbble secondo una navigazione più fluida, appealing, e sinuosa.

Con immagini full-size e scroll infinito, Dribbbleboard sembra aver imparato bene il linguaggio Pinterestiano, a cui ormai non sappiamo più rinunciare senza storcere il naso.

Per il resto, fa esattamente quello che ci aspetta: navigazione per filtri supportata da un design responsive che permette di fare zoom-in e zoom-out valorizzando la vista delle gallery, link immediato alla scheda del designer direttamente su Dribbble, senza nessun passo intermedio. Ancora una volta, less is more.