Perché promuovere salute e benessere in azienda?

E’ cosa risaputa che la salute è importante e vada tutelata in ogni momento della propria vita, sia dentro che fuori l’ufficio. Promuovere la salute in azienda gratifica i dipendenti e migliora sia il benessere che il clima all’interno della compagnia stessa.

Tuttavia sono ancora poche le aziende, sia in Italia che all’estero, che hanno a cuore il benessere dei propri dipendenti tanto da creare programmi di fitness o addirittura una intranet dedicata.

Il raggiungimento del “benessere lavorativo” è, non solo una condizione primaria per facilitare il lavoro e migliorare la produzione, ma anche una condizione indispensabile per influenzare e trasferire i comportamenti positivi degli individui lavoratori anche nell’ambiente di vita. E’ necessario quindi che all’interno delle aziende siano previste strategie coinvolgenti sul piano relazionale e siano attivate delle forme di comunicazione che abbiano risultati efficaci sui livelli motivazionali.

Alcune multinazionali americane come IMB e Unilever hanno effettivamente avuto benefici adottando pratiche per la salute del personale. La Johnson&Johnson, ad esempio, ha riportato una diminuzione del 20% degli incidenti sul lavoro causati dalla negligenza del personale.

Questi esempi esemplificano come sia possibile integrare la promozione della salute nella vita quotidiana dell’azienda.

La SABS Tours, azienda di turismo e trasporto pubblico austriaca, ha un programma dedicato alla salute e benessere per i propri dipendenti e mette a disposizione sovvenzioni per la frequentazione di strutture sportive.

Prudential, compagnia americana leader nel settore assicurativo, è molto sensibile al tema ed ha dedicato una sezione della sua intranet ad informazioni su lifestyle e miglioramento della forma fisica, con esercizi per ridurre lo stress. Vi lascio con questo video che spiega nel dettaglio il costante impegno della società verso il benessere degli impiegati.