Lavorare come Social Media Manager [MINIGUIDA]

Siete interessati a web, comunicazione e avete facilità di relazione. Da un po’ di tempo leggete blog di social media marketing per essere aggiornati sulle ultime novità e avete dato il “like” alle migliori Facebook Page per scoprire i segreti del mestiere.

Vi immaginate freelance, vi vedete in agenzia o in azienda a gestire gli account social di importanti Brand. In poche parole volete diventare Social Media Manager.

Come tanti starete cercando di crearvi una professionalità, così, per rendervi la vita più facile, ho raccolto sei stimoli  che spero possano esservi utili a partire con il piede giusto evitando i classici errori.

Step 1. Il punto di partenza sarà spiegare il lavoro di Social Media Specialist a vostra madre. Sembrerà una cosa scema, ma si troverà non poche volte nella condizione di dover rispondere alla domanda “Ma che lavoro fa tuo figlio?” e dovrete aiutarla a non avere imbarazzo uscendone in modo chiaro e rassicurante ;)

Step 2. La prima cosa che dovrete fare sarà personalizzare i vostri account. In questa infografica ci sono descritte tutte le misure che dovete conoscere suddivise per i principali social network.

Step 3. Siete di fronte al primo aggiornamento di status o alla consegna del vostro primo piano editoriale. Vi consiglio di leggere come essere interessanti e stimolare engagement seguendo poche e semplici regole.

Step 4. Avete da poco aperto una Fan Page e vi chiedono di popolare la Pagina. Qui troverete 10 idee per promuovere una Facebook Page utili a raggiungere l’obiettivo che vi siete prefissati.

Step 5. Da semplici utenti fino ad oggi non avete fatto troppo caso a dove prendere foto o immagini. Ora non vi esponete più a nome vostro ma siete la voce di un Brand e rischiate di incorrere in conseguenze molto spiacevoli. Qui potete trovare degli ottimi consigli su come pubblicare foto coperte da Copyright su Social e Blog.

Step 6. Prima o poi vi chiederanno di mostrare i risultati del vostro lavoro, ovvero fare un report. Dover mettere in piedi un lavoro da zero può essere cosa assai lunga e complicata. A questo proposito vi consiglio la lettura di Social Media ROI, un libro di Vincenzo Cosenza che, oltre a comprendere gli obiettivi che potete raggiungere con i social, vi sarà utile ad estrapolare le giuste KPI da analizzare.

Infine, non dimenticate che l’errore è sempre dietro l’angolo e se i risultati non arrivano non vi domoralizzate, piuttosto cercate di capire in cosa potreste aver sbagliato e ricordate che è importante sperimentare e fare errori per farne tesoro e migliorarsi. Buona fortuna!

  • Interessante, conciso e ricco di consigli. Proprio come piace a me! Grazie ;)

  • Miriam Minutolo

    Ottimi consigli per chi vuole avventurarsi in questo meraviglioso mondo social! Grazie!