Come affrontare i 5 classici problemi da startupper

Mi ero abbastanza convinta che i problemi da affrontare per uno startupper fossero divisi in due grandi macro aree, il “prima” e il “dopo” l’inizio del business. Concretamente, prima di aver iniziato a fare dei soldi (anche pochi) e la fase subito successiva. Ma trascuravo una fase che forse non è la più importante ma – posizionandosi prima di queste che ho elencato – può essere senza dubbio la più determinante.

Se prima di fare i soldi devi convincere gli angels o gli investitori, e dopo aver iniziato a fatturare devi cercare di non annegare tra burocrazia tasse etc, prima di tutto questo devi convincere te stesso e le persone che più ti sono vicino. Perché di base, il primo vero problema a cui potrebbe trovarsi davanti uno startupper, è quello di essere solo in questa avventura sfidante, ma spesso troppo sfidante. Andiamo per ordine.

Le difficoltà – Atto Primo

1) Ti chiedi se sei in grado di farlo, ti chiedi cosa significherà, se te la senti di iniziare un percorso fatto di molti sacrifici, e proprio il tuo buon senso potrebbe essere il tuo primo ostacolo. Perché di fatto, non c’è nessuna idea razionale che ti convincerà che stai facendo la cosa giusta.

2) Gli amici e la famiglia. Difficili categorie in alcuni casi, le migliori in altri. E quando quello che si vuole iniziare ha a che fare con parole chiave come “instabilità” “zero tempo libero” “zero guadagni per uno forse due anni, forse più“, lo scoraggiamento per il tuo bene è dietro l’angolo.

Le difficoltà – Ora viene il bello

3) Ti sei convinto che l’idea è geniale. Ma da solo è complicato. Questo è il secondo step determinante per una startup, trovare persone che condivideranno con te ogni singolo momento, con cui potrai appassionarti alle stesse cose, e con cui superare anche ogni difficoltà caratteriale o di progetto. In un mix di fortuna-carisma-capacita di networking si nasconde (bene) la ricetta per trovare il co-founder giusto.

4) Se sei in grado di fare fundraising per la tua idea, convincere gli altri non solo a darti la pacca sulla spalla, ma a darti anche i soldi, e in tutto ciò ad uscirne ancora molto motivato, vuol dire che allora la strada che verrà dopo tutto sommato non è così in salita. Tuttavia, sarà difficile trovare persone giuste in grado di capire la tua idea, prima ancora di appassionarsene, specie se sei in Italia e stai cercando di fare qualcosa ancora fuori dagli schemi noti.

Le difficoltà – I bei problemi da affrontare

5) Purtroppo ancora non posso parlare dei problemi burocratici o riguardanti le tasse che una startup deve affrontare, avendo di base iniziato da poco senza ancora monetizzare nulla. Però di certo, i problemi da affrontare a seguito delle prime revenue, sono i migliori problemi che si possono avere, se paragonati agli altri. Vuol dire che le capacità e la determinazione hanno superato indenni ben due fasi, e direi che non è poco.

Photo Credits | lakandula