Dipendenza da internet, adolescenti a rischio?

In occasione del Social Media Day Mashable racconta in un video i cambiamenti diffusi dai social media. Insomma quali sono i social media più utilizzati, quanto il tempo di permanenza e come sta cambiando il nostro stile di vita.

L’altra faccia della medaglia è la dipendenza da internet. La diffusione di smartphone e tablet, lo stile di vita sempre connesso, il controllo continuo della posta elettronica e l’aggiornamento continuo dei profili social sono diventati un elemento caratterizzante delle nuove generazioni.

La National Information Society, agenzia di ricerca sudcoreana, mostra percentuali impressionanti. Adolescenti con dipendenza da internet raddoppiati in un solo anno.

La ricerca ha analizzato oltre 15 mila ragazzi, di età compresa fra i 10 e i 54 anni. Dall’analisi dei risultati è emerso che l’utilizzo dei cellulari di ultima generazione è pari a quattro ore al giorno.

Secondo gli autori il 25% degli adolescenti rischia una dipendenza da smartphone, con un utilizzo che può arrivare anche alle cinque ore e mezza al giorno. Una grande fetta di questo tempo è assorbita da WhatsApp, Facebook e videogiochi.

Brutto a dirsi, ma le “cavie” sono i nativi digitali e da loro capiremo se il rischio di isolamento sociale è concreto. Cosa ne pensate?

  • HomoBruno

    Io credo che il problema sia molto più grande di percentuali di adolescenti alle prese con gli smartphone