Chi sono gli Instagramers? Perfetti edonisti

Come vi sarà capitato di vedere dal banner sopra è in uscita, a breve, “iPhoneography”, un ebook gratuito che racconta i diversi punti di vista di chi ama e odia il modo di fotografare con smartphone. Da qualche mese sono quindi molto interessato ad ascoltare opinioni, anche opposte, soprattutto se riferite ad una grande communty come quella di Instagram.

Recentemente ho assistito ad un dibattito dal titolo “Fotografie a confronto: è rivoluzione?” in cui si tracciava l’evoluzione della fotografia partendo dal punto di vista di Giorgio Psacharopulo, CEO di Magnum Photos, fino ad arrivare all’approccio di Philippe Gonzalez, Founder della comunità degli Instagramers.

Sono emerse molte cose, ma il punto su cui voglio soffermarmi è un idea condivisa da entrambi riferita alle motivazioni e alle tipologie di utilizzo che stanno dietro la popolarità di Instagram. La prima è come una semplice app riesca a stimorare “una qualche espressione di creatività e di arte individuale, trainata dalla condivisione e dalla possibilità di relazionarsi agli altri”. Su questo punto vi rimando ad una provocazione di Viviana Ramazzotti dal titolo “Instagram e la creatività pronta per l’uso“.
Il secondo aspetto tirato in ballo è stato quando si è partiti dai principali tag utilizzati – “gatto“, “piedi” e “autoritratto” in ordine i tre più utilizzati – per arrivare a dire che “Instagram è la rappresentazione della nostra realtà“. Come dire che stiamo scrivendo un diario per immagini che fa leva sul nostro edonismo e sulla nostra volontà/necessità di presentarci meglio di come si è nella realtà, ma che poi – paradossalmente – finisce per rappresentarci immersi nella “banale” vita di tutti i giorni molto più di altri strumenti discussi come Foursquare [leggi il post di Luca Sirianni “Geolocalizzazione: check-in sott’accusa“].

A questo punto l’unica cosa che ci può salvare è non pretendere che la nostra “sensazionale” quotidianità interessi agli altri ;)

  • Viviana_Ramazzotti

    “Gatto” “piedi” e “autoritratto”. Non ho altro da aggiungere.
    PS> Non riesco piu’ ad entrare in Instagram, secondo me hanno letto il mio vecchio post e mi hanno buttata fuori…