Android: photo sharing senza Instagram

Da qualche giorno Research2Guidance ha diffuso la previsione che vedrebbe, ad agosto 2011, l’Android Market sorpassare l’App Store per numero di applicazioni disponibili, superiori alle 425 mila.

Se dal punto di vista numerico le App disponibili per i dispositivi con il sistema operativo di Google stanno avendo una crescita esponenziale, molti utenti Android sono ancora insoddisfatti per la mancanza di alcune famose applicazione che hanno contraddistinto i device Apple fino ad ora.

Un campo in cui Apple batte Android è sicuramente quello del photo sharing, cioè app che permettono ad un utente di caricare da mobile le immagini di propria produzione su un server per condividerle con gli altri utenti della rete.

L’applicazione simbolo è Instagram, come scrivono sul sito ufficiale un’app per condividere la tua vita con gli amici, attraverso una serie di immagini. Scatta una foto, scegli un filtro per trasformarne l’aspetto e inviala a Facebook, Twitter o Flickr – è un gioco da ragazzi.
Alcuni utenti Android si stanno mobilitando sottoscrivendo petizioni online per portarla anche su questi device. Senza dubbio questa applicazione ha reinventato il photo sharing tanto che in questi mesi ha raccolto anche interessanti case history per campagne di marketing.

Instagram è per il momento disponibile solo per iPhone, ma dovrebbe uscire anche per Android entro l’estate come ha dichiarato più volte Kevin Systrom, CEO di Instagram, su Quora o Tech Crunch: “Android è veramente importante per noi, e sappiamo che è importante per molte persone”.

Instagram [Gratis]
Apple: disponibile
Android: disponibile a breve

.
In attesa dell’ufficialità cominciano ad uscire per Android anche delle buone alternative. Personalmente quella che preferisco è Snapbucket perché ha un ampia disponibilità di filtri, sbloccabili quanto più si utilizza l’applicazione, ed è la più veloce tra le disponibili.

Color [Gratis]
Apple: disponibile
Android: [uscita e ritirata] disponibile a breve

PicPlz [Gratis]
Apple: disponibile
Android: disponibile

Snapbucket [Gratis]
Apple: disponibile
Android: disponibile

.
In linea di massima tutte assolvono a dovere il proprio compito, anche in modo molto simile ad Instagram ma, come capita spesso accade per le applicazioni social, il limite più grande è la presenza dei propri amici per sfruttarne interazione. La forte attesa per Instagram sta proprio negli oltre un milione di utenti Apple che dovrebbero unirsi ai trepidanti di Android. Non ci resta che attendere!

.

  • Anonimo

     Ottimo articolo, complimenti ;)

  • speriamo che si sbrigano a farla diventare disponibile anche x noi android! anche se conosco befunky che è simile ma almeno al mio samsung galaxys nn è disponibile ancora..sarà che ho ancora l’android 2.1!

    • Hai ragione..
      ho il Galaxy Ace con Android 2.2 e BeFunky non è compatibile..

  • mi hanno parlato del befunky che e proprio similissimo al instagram però pure a me nn e compatibile avendo ancora 2.1 cm android,ma a breve lo aggiornerò fino al 2.3 e vedremo se sarà compatibile oppure proprio per il galaxy s nn ce anche se mi sembra strano! :(