3 libri che parlano di pubblicità – parte #1

Se siete tra quelli che reputano la lettura di libri una cosa superata da iPad, Feed Rss o altre mille altre forme di intrattenimento questo post non fa per voi. Se al contrario credete che la lettura old-style sia un elemento essenziale per la vostra formazione provo a proporvi alcuni libri che non dovrebbero mancare nella libreria di ogni persona interessata ai social media e pubblicità in genere.

Ecco 3 libri che, al di là della data di pubblicazione, rappresentano diversi approcci ed utili punti vista  per comprendere i cambiamenti della società.

No Logo di Naomi Klein.
L’immagine è tutto. Anche troppo. Dopo anni, anzi decenni, passati a inseguire falsi bisogni [e vere etichette] le nuove generazioni stanno impadronendosi di una nuova consapevolezza: la vita è fatta di sostanza, non solo di apparenza.
Dietro l’industria dei “marchi” e delle “firme”, si celano politiche di sfruttamento economico ed individuale degne di un capitalismo orientato più all’Ottocento che al terzo millennio. Un libro fondamentale per comprendere le contraddizioni della nuova economia globale.
.

Invertising di Paolo Iabichino.
L’advertising si trasforma e cambia direzione: una vera e propria inversione di marcia della pubblicità, dove la creatività diventa fondamentale per catalizzare l’attenzione del pubblico, non più considerato come un semplice target.
Si passa dalle idee agli ideali, perché in futuro i consumatori saranno sempre più critici e consapevoli, e la pubblicità, nelle sue forme più diverse, potrà tornare ad essere un servizio prezioso e atteso.
Un libro interessante che cerca di rivedere le logiche della nuova pubblicità.
.

.

Personal Branding di Luigi Centenaro e Tommaso Sorchiotti.
Con il termine Personal Branding si definisce il processo di creazione e gestione del proprio brand, inteso non solo dal punto di vista professionale ma anche come somma di tutti quegli elementi che rendono unica una persona.
Prova a cercare su Google il tuo nome e guarda cosa succede. Ora immagina partner, colleghi, clienti attuali e potenziali, conoscenti e amici che fanno lo stesso. Riesci a comunicare la tua professionalità, coerenza e personalità ora che la Rete è il nuovo ufficio di collocamento?!

.

Inoltre, se non lo conosceste vi presento aNobii, un social network dedicato ai libri. Gli utenti mettono in linea la propria libreria, attraverso codice ISBN o un motore di ricerca interno, condividendo recensioni, commenti, votazioni, dati sull’acquisto e sulla lettura, lista dei desideri e suggerimenti con altri utenti, direttamente o attraverso gruppi. Tale rete permette anche lo scambio e la vendita di libri tra utenti.

Per questi e altri consigli date un’occhiata al nostro profilo aNobii, mentre cliccate qui se volete scaricare gratuitamente i nostri ebook.

.